TENDENZE 2015 – MODA e OROLOGI

 

Gli stilisti non possono, dettando i fondamenti dello stile, essere in crisi creativa e solo grazie a loro la moda può correre veloce di stagione in stagione senza il rischio di annoiare tra i flussi e riflussi del moto perpetuo che la contraddistingue: inventa e rielabora inspirazioni e tendenze che, tuttavia, non resteranno mai del tutto dominanti. Premettendo questo, le scelte di tendenza di quest’anno ripropongono elementi anni ’70 (ma anche ’80), che hanno una carica storica e sociale importante: i giovani vivevano l’idealismo ed erano tempi di rivolta, spesso ispirata dalla donna, contro il potere; si avvertiva un forte bisogno di libertà, di anticonformismo e trasgressione, di lotta politica e di sensibilità ecologica, di stili di vita informali e disinvolti, colorati, musicali. I giovani avevano capelli e barbe lunghi ed incolti, stavano in pullover e camicie con fantasie, indossavano pantaloni stretti e a zampa d’elefante, hot pant e scarpe a punta arrotondata, sandali piatti e zeppe alte, stivaloni, minigonne cortissime, abiti sino ai piedi o a palloncino. La tendenza era verso l’unisex e l’ambiguità dei sessi.

Per questa primavera-estate, la moda tenderà quasi ad esaltare lo spirito dei predecessori, attraverso il vestiario: tessuti leggeri e con frange, stampe, disegni barocchi e stile africano. La corrente per gli orologi sarà la stessa, cioè di seguire le linee classiche, ma con aggiunta di nuovi materiali per “rinfrescare” lo stile: lo scopo sarà quello di apparire (più che di essere) per i segnatempo, alleggerendo i modelli con casse di dimensioni notevoli e puntando sui sempre più in voga nero e dorato. Questa tendenza sarà spinta dalla voglia di sorprendere nel solco della tradizione, rinnovandola più che modificandola.
In continuità sarà l’autunno-inverno,che sarà permeato da un romanticismo che guarda al passato per darsi slancio nel futuro e da concentrazioni urbane, creando uno stile multisfaccettato, nella donna, che ricorda quello delle multifunzionali madri di famiglia. I materiali, così negli abiti come negli orologi, saranno preziosi, con scelte bicolore e giochi di luce. Durante tutto l’anno per gli orologi non si può dimenticare l’occhio di riguardo nei confronti della spettacolarità, dell’ecologia e del buon cibo (anche grazie all’Expo). Questo si rifletterà nello stile, ma anche nel concept sulla quale si baseranno i nuovi modelli: linee classiche ripensate attraverso materiali ecosostenibili; quadranti che inneggiano alla natura, colori che rimandano alla flora ed alla fauna.

Treviso, 18 febbraio 2014